crisi economica: adiconsum chiede moratoria sul credito anche per le famiglie
crisi economica: adiconsum chiede moratoria sul credito anche per le famiglie

Roma, 3 ago. - (Adnkronos) - ''Solo attraverso aiuti concreti alle famiglie sar possibile avviare la ripresa e accelerare, per quanto possibile, il superamento della crisi in corso''. A sostenerlo in una nota e' l'Adiconsum che chiede all’Abi di sottoscrivere, anche per le famiglie, un 'avviso comune' per la sospensione per un anno delle rate di mutuo. L’allungamento dei pagamenti del debito a breve e del pagamento delle quote capitale, delle rate di leasing e di mutuo, rileva l'associazione dei consumatori, ''e' utile per le imprese in crisi di liquidit o che hanno avuto il coraggio di patrimonializzare la propria azienda.

L’aumento della cassa integrazione, le decine di migliaia di licenziamenti, il blocco del potere reale di acquisto di pensionati e lavoratori ha portato molte famiglie italiane sull’orlo, se non oltre, del 'fallimento'''. Pagamenti in ritardo o addirittura sospesi, sottolinea Adiconsum, ''stanno divenendo un problema enorme come dimostra l’aumento delle sofferenze e anche le molte richieste di aiuto che giungono al Fondo prevenzione usura dell’Adiconsum''.

Per l'associazione dei consumatori si tratta di ''un segnale molto forte delle difficolt delle famiglie italiane, con il sud del Paese, come sempre, in maggiore difficolt. Visto che le misure fin qui assunte da alcune banche a favore delle famiglie si sono rilevate insufficienti ed altre non sono mai state messe in pratica, Adiconsum, con la supervisione fondamentale del Governo, chiede all’Abi la sottoscrizione anche con le principali associazioni di rappresentanza dei consumatori di un 'avviso comune', affinche' vengano previste anche per le famiglie misure che consentano la sospensione dei pagamenti o la loro ristrutturazione. Misure -sottolinea- come quella sulla sospensione, senza oneri, per un anno delle rate di mutuo, gi previste in precedenti provvedimenti legislativi e che potrebbero essere sostanzialmente simili a quelle delle imprese''.

(Sec/Zn/Adnkronos)