lavoro: casapound umbria, solidarieta' a 200 dipendenti acas a rischio
lavoro: casapound umbria, solidarieta' a 200 dipendenti acas a rischio

Terni, 3 ago. (Adnkronos) - ''Acas e Regione: vergogna 200 lavoratori sul lastrico''. Questo il testo riportato sullo striscione che militanti di Casapound Umbria hanno appeso all'esterno dell’Acas Service di Orvieto ''per ribadire la solidariet alle maestranze che rischiano di perdere il posto di lavoro''. Sono stati inoltre lasciati di fronte alla sede sacchi contenenti simboliche banconote ''a significare l’evasione di sette milioni di euro emersa da un'indagine della Guardia di Finanza''.

Il coordinamento regionale di CasaPound Umbria ribadisce come ''la scelta di una struttura che gestisce servizi di sportello, affidati dalla Regione Umbria, alla Asl 1 di Citt di Castello, alla Asl 2 di Perugia, alla Asl 4 di Terni e all'Azienda Ospedaliera di Perugia, sia stata operata con assoluta leggerezza da parte della Regione Umbria peraltro affidando tali servizi senza gara'' e sottolinea inoltre come ''le azioni di recupero poste in essere da Equitalia'' nei confronti della societa' ''potrebbero portare anche a sequestri cautelativi''.

''Ci chiediamo se i silenzi dei partiti di centro sinistra rispetto a tutto ci non siano 'complici' di questa situazione in cui proprio la maggioranza che governa aveva l’obbligo di controllare'', conclude Casapound Umbria, che ''esprime la propria solidariet ai lavoratori colpiti in un momento gi non facile della vita economica nazionale, ma ribadisce con forza che vigiler costantemente su questa vicenda''.

(Zum/Ct/Adnkronos)