svizzera: imprese preoccupate da prezzi energia e inflazione
svizzera: imprese preoccupate da prezzi energia e inflazione

Zurigo, 3 ago. - (Adnkronos/Ats) - Le imprese svizzere sono preoccupate per il rincaro dell'energia, per il pericolo di un'impennata dell'inflazione e per l'aumento dei debiti statali. quanto emerge da un sondaggio compiuto tra 300 societa' dalla societ di consulenza 'Ernst & Young'. Secondo l'inchiesta, il 69% delle aziende interrogate teme che il rincaro dell'energia possa gravare sull'andamento degli affari. Il 57% ha espresso timori per gli effetti negativi dell'inflazione, come conseguenza dell'enorme immissione di liquidit nel sistema da parte delle banche centrali. Inoltre molti Stati si sono indebitati per finanziare i programmi congiunturali, una situazione che inquieta il 55% delle imprese. Il 19% dei manager valuta negativamente la situazione degli affari delle proprie imprese, mentre il 42% si dice soddisfatto.

I settori delle costruzioni e dell'energia hanno manifestato maggiore fiducia rispetto ad altri rami: la met considera positiva la situazione attuale. Il 19% si prepara a un peggioramento nei prossimi tre mesi, a fronte di un 37% che guarda con ottimismo al futuro. A media e lunga scadenza, i giudizi sono migliori. Per i prossimi dodici mesi il 61% degli interrogati si dice ottimista Molte imprese ritengono che la situazione si sia stabilizzata, tuttavia a bassi livelli, si legge nella nota della Ernst & Young.

La ripresa che si sta delineando poggia su basi ancora incerte. Il 33% dei dirigenti pensa che la situazione dell'economia elvetica peggiorer nei prossimi tre mesi. Solo il 16% giudica che ci sar una schiarita. Sull'arco di sei mesi predominano gli ottimisti. Quale fattore d'incertezza menzionata la crescita della disoccupazione, un elemento che potrebbe avere un impatto negativo sulla domanda di consumo. Le imprese continuano ad avere tuttavia molta fiducia nel sistema economico svizzero, in particolare nel franco.

(Sec/Ct/Adnkronos)