CULTURA: 'IL GIORNALE' , IN ABBANDONO LE DIMORE DEI NOSTRI GRANDI POETI E LETTERATI
CULTURA: 'IL GIORNALE' , IN ABBANDONO LE DIMORE DEI NOSTRI GRANDI POETI E LETTERATI
ALL'ESTERO INVECE DIVENTANO SANTUARI E CONTANO SU FINANZIAMENTI PUBBLICI

Roma, 12 ago. - (Adnkronos) - "All'estero le ex residenze dei miti della letteratura, della musica e della storia sono considerati veri e propri santuari e contano su finanziamenti pubblici e privati. E da noi? Molte sono abbandonate e alcune diventano musei, che peraltro la maggioranza degli italiani snobba". A denunciarlo e' il quotidiano 'Il Giornale'.

Considerate spesso come "un qualsiasi condominio di periferia, sono invece tesori nascosti, sacri graal, luoghi che hanno ispirato grandi opere, ospitato vite straordinarie". Emblematico il caso della dimora di Luchino Visconti ad Ischia. La villa doveva diventare una scuola internazionale di cinema, i fondi sono arrivati, si legge, ma la dimora di inizio '900 cade a pezzi. All'estero "le dimore 'dei grandi' si trasformano in piccole capitali della cultura e della Storia, possono contare su finanziamenti pubblici e privati, distribuiscono a proprio nome premi e borse di studio, lavorano a progetti e organizzano settimane di studio".

Il 'Giornale' ricostruisce la mappa delle residenze dei grandi protagonisti della cultura italiana ' A Torre del Lago, ad esempio, si trova la dimora di Giacomo Puccini, c' ancora il pianoforte dove il Maestro compose la Turandot. A Sotto il Monte, casa Roncalli, c' il letto dov' nato il Papa Buono, Giovanni XXIII. Sull'Isola di Caprera, alla Casa Bianca, c' invece il letto dove Giuseppe Garibaldi morto. A Castellaneta la casa natia di Rodolfo Valentino, a Sorrento la residenza di Torquato Tasso. A Modica quella di Salvatore Quasimodo e a Catania la casa di Giovanni Verga. A Bologna le case di Gugliermo Marconi e Giosu Carducci, a Forl quella di Giovanni Pascoli. A Firenze le abitazioni di Giotto, Michelangelo Buonarroti, Da Vinci e Dante Alighieri. (segue)

(Cch/Col/Adnkronos)