BERLUSCONI: PREMIER, BASTA VIOLARE PRIVACY MA NON SONO IRRITATO
BERLUSCONI: PREMIER, BASTA VIOLARE PRIVACY MA NON SONO IRRITATO

Roma, 12 ago. (Adnkronos) - "Rendiamocene conto, non esiste pi il privato, per nessuno. Io, per quanto mi riguarda, ho fatto tanto e continuo a lavorare nell'interesse del Paese. Merito, sinceramente, di essere lasciato un po’ in pace. Basta violare la privacy". Lo dice il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, intervistato da 'Il Giornale', che nega tuttavia di essere irritato e racconta la festa di luned sera a Villa Certosa per il compleanno della figlia Marina.

"E' stata una cena tranquilla, come sempre, tra amici e familiari, in perfetta armonia e semplicit. Ho scherzato con tutti loro. E con ironia ho detto: 'Vi rendete conto che sarete, stasera, partecipi di una festa che verr descritta come qualcosa di diverso?'. Quando dico che non mi arrabbio quasi mai, parlo con sincerit".

(Red-Pol/Zn/Adnkronos)