SUD: FITTO, IL PROSSIMO SARA' L'ANNO DEL MEZZOGIORNO
SUD: FITTO, IL PROSSIMO SARA' L'ANNO DEL MEZZOGIORNO
A SETTEMBRE BERLUSCONI A GUIDA DELL'AGENZIA PER IL SUD

Roma, 12 lug. - (Adnkronos) - "Il prossimo sar l'anno del Mezzogiorno. La decisione del presidente Berlusconi di assumere a settembre la guida dell'Agenzia per il Sud la conferma dell'interesse con il quale l'attuale governo segue i problemi delle regioni meridionali che non hanno bisogno di progetti velleitari come il 'Partito del Sud'". E' quanto dichiara Raffaele Fitto, ministro per gli Affari regionali in un'intervista sul quotidiano 'Il messaggero'.

"Le 'gabbie salariali' sono un equivoco lessicale e non si tratta di avviare alcuna nuova riforma. E' un errore contrapporre il Nord al Sud. Inoltre questo dibattito nasce dai dati di Bankitalia che ci ha spiegato che il costo della vita nel Mezzogiorno del 12% in meno. Poi ha anche detto che il salario medio di un lavoratore del Sud pi basso del 15%. questi dati vanno letti insieme, altrimenti si fa solo della inutile polemica".

"Il federalismo appena varato ha come obiettivo quello di responsabilizzare le classi dirigenti del Mezzogiorno. Migliorare la qualit della spesa pubblica. Il fatto di concentrare le risorse in un'agenzia che ripeta i momenti migliori dell'esperienza della Cassa per il Mezzogiorno e permetta il varo di una serie di infrastrutture, sar un passaggio importante. Come importante che il presidente Berlusconi abbia deciso di assumere su di s l'impegno mettendosi alla testa dell'Agenzia".

(Cch/Zn/Adnkronos)