CACCIA: SIGLATO ACCORDO TRA PROVINCE ROMA, TERNI E PERUGIA
CACCIA: SIGLATO ACCORDO TRA PROVINCE ROMA, TERNI E PERUGIA

Roma, 25 ago. - (Adnkronos) - I cacciatori della provincia di Roma potranno esercitare l’attivit venatoria anche nei territori delle province di Terni e Perugia, cos come gli appassionati delle due province umbre potranno cacciare nella provincia di Roma. E’ quanto previsto nell’accordo firmato dagli assessori provinciali di Roma, Aurelio Lo Fazio, di Terni, Filippo Beco e dal Presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi. L'intesa permette ai cacciatori ospitati, in possesso di 'residenza venatoria' nei rispettivi Ambiti Territoriali di Caccia, di poter cacciare tutte le specie consentite a partire dal primo giorno della stagione venatoria previsto dal calendario della regione ospitante.

Gli stessi cacciatori romani e umbri, in possesso di iscrizione come 'Secondo A.T.C.', potranno effettuare l’attivit venatoria a partire dal 20 settembre 2009. "Siamo molto soddisfatti – commentano gli assessori provinciali Lo Fazio e Beco e il presidente Guasticchi – per aver sottoscritto anche quest’anno l’accordo prima dell’inizio della stagione venatoria". L’accordo contiene, infine, la possibilit reciproca di poter usufruire di un pacchetto di 20 giornate, a partire dall'1 ottobre 2009, per la caccia alla fauna migratoria. L’ammissione dei cacciatori verr effettuata mediante un sistema di teleprenotazione giornaliera gratuita attivato dalla Province ospitanti.

“Questa intesa - ha aggiunto Lo Fazio - siglata per il secondo anno consecutivo, permetter ai cacciatori della provincia di Roma di avere maggiori spazi a disposizione ovviando alla ristrettezza del territorio. L'ottima riuscita dello scorso anno - ha concluso l'assessore Lo Fazio - ha permesso inoltre all'accordo di mobilit di avere un sistema efficiente e collaudato come quello della teleprenotazione gratuita, attraverso il quale possibile avere i dati in tempo reale e agevolare i dovuti controlli".

(Rre/Ct/Adnkronos)