GAY: MANCUSO, NON SIAMO VITTIME MA POLITICA TUTELI VIVIBILITA' DEI CITTADINI
GAY: MANCUSO, NON SIAMO VITTIME MA POLITICA TUTELI VIVIBILITA' DEI CITTADINI
Marrazzo, maggiore convergenza su coppie di fatto - Battaglia, responsabilizziamo politica

Roma, 25 ago. - (Adnkronos) - Soddisfazione e' stata espressa, oggi, dalla associazioni per la difesa dei diritti delle persone omosessuali che hanno incontrato in Campidoglio il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dopo l'aggressione di sabato scorso. Il presidente dell'Arcigay nazionale, Aurelio Mancuso ha ricordato che ''la legge in discussione in Parlamento e' un fatto politico importante e sicuramente nuovo, anche se noi siamo per l'estensione della legge Mancino. Non vogliano essere trattati come vittime - ha proseguito Mancuso - ma come soggetti sociali. Desideriamo che le amministrazioni e la politica ci assicurino la tutela della vivibilita' come cittadini''.

Fabrizio Marrazzo dell'Arcigay Roma ha ricordato che ''l'amministrazione capitolina ha mantenuto i suoi impegni su molti punti condivisi. Bisogna fare adesso qualche sforzo in piu' - ha ricordato - Sulle coppie di fatto, per esempio, occorre una maggiore convergenza''. ''Quanto accaduto a Roma deve essere preso come esempio in tutta Italia di responsabilizzazione della politica - ha detto Imma Battaglia - Da un evento negativo e' nata una collaborazione in difesa dei diritti delle persone. lo ripeto - ha proseguito - solo un grande gesto di responsabilita' potra' fermare questi gesti gravissimi''.

Franco Grillini ha precisato che ''anche in Italia finalmente si sta cominciando a rompere una sorta di muro. In Parlamento si approvera' uno strumento legislativo che considera razzismo la violenza contro le persone omosessuali e lesbiche. Innegabile il successo politico di questo incontro''.

(Rre/Ct/Adnkronos)