GAY: ONORATO (UDC), ROMA RIMANGA CAPITALE DELLA TOLLERANZA
GAY: ONORATO (UDC), ROMA RIMANGA CAPITALE DELLA TOLLERANZA
''SI AFFRONTI ALLA RADICE L'INTOLLERANZA CON CAMPAGNE SENSIBILIZZAZIONE''

Roma, 25 ago. - (Adnkronos) - "L’aggressione avvenuta nei pressi del Gay Village, contro cui il sindaco Alemanno nel dovere di prendere tutte le contromisure necessarie, stata una vicenda di inaudita violenza, una vergogna difficile da cancellare, un atto per il quale abbiamo dovuto attendere ben quattro giorni affinch si arrivasse all’arresto". Lo dichiara l’onorevole Alessandro Onorato, capogruppo dell'Udc in Campidoglio.

"Va bene il rafforzamento della sicurezza intorno al Gay Village - prosegue - e la creazione di un osservatorio sulla diffusione dell’omofobia; rimane per il fatto che il sindaco Alemanno tende ad adottare politiche emergenziali, arrivando alla coscienza dei problemi e attivandosi solo quando danno seguito a tragiche conseguenze".

"Mi auguro che si affronti alla radice la questione dell’intolleranza attraverso precise campagne culturali di sensibilizzazione sul tema della diversit - aggiunge - E’ stato un anno di scontri tra studenti di destra e di sinistra, di scritte oltraggiose contro l’Anpi, di pestaggi di gruppo nelle periferie. Roma non ha scelta: o accetta la convivenza tra culture, orientamenti sessuali e religiosi, o vedr alimentarsi all’interno di s zone franche, fortini in cui cresceranno estremismo politico, intolleranza, emarginazione e degrado. Purtroppo questa seconda ipotesi non lontana ed riscontrabile in alcune tendenze che sono gi in atto. Occorre prevenire con pi decisione qualsiasi fenomeno di intolleranza e di marginalit metropolitana", conclude Onorato.

(Aca/Col/Adnkronos)