INCENDI: REGIONE TOSCANA, PENE PIU' SEVERE PER I PIROMANI
INCENDI: REGIONE TOSCANA, PENE PIU' SEVERE PER I PIROMANI

Firenze, 25 ago. - (Adnkronos) - I cittadini vigilino e i legislatori inaspriscano le pene contro i piromani. Questo il doppio appello lanciato oggi dall'assessore regionale alla Protezione civile, Marco Betti, dopo una nuova giornata di incendi e devastazione nei boschi della Toscana.

''La stragrande maggioranza degli incendi - ha detto l'assessore - non solo e' causata dall'uomo, ma e' causata volontariamente da individui privi di scrupoli che appiccano gli incendi senza rispetto ne' per l'ambiente ne' per le vite umane che mettono a repentaglio con i loro folli gesti. Ormai e' piuttosto chiaro che anche dietro ai roghi che hanno devastato la Toscana ci sono le mani di persone di questo genere, e dunque chiedo a tutti i cittadini di stare in guardia, di sorvegliare i nostri boschi, di collaborare con le forze dell'ordine, i Vigili del fuochi, il Servizio antincendi della Regione e tutti coloro che cercano di contrastare questa follia''.

Ma secondo Betti l'attenzione dei cittadini, per quanto utile, non puo' bastare da sola. ''Serve - spiega l'assessore - un forte inasprimento delle pene previste per questo reato. Chi accende inneschi nei boschi non attenta solo all'ambiente ma di fatto autore di una tentata strage. Appiccando il fuoco si mettono a repentaglio le vite di chi abita nei pressi della vegetazione, di chi magari sta facendo una passeggiata, di chi dovr intervenire a spegnare le fiamme. Dobbiamo considerare i piromani al pari di attentatori e rendere piu' dure le loro punizioni''.

(Fas/Ct/Adnkronos)