MILANO: DE CORATO, DEVE FINIRE IL TURISMO DEI WRITER
MILANO: DE CORATO, DEVE FINIRE IL TURISMO DEI WRITER

Milano 25 ago. (Adnkronos) - “Questo turismo dall’estero alla rovescia di giovani che vengono in Italia solo per danneggiare e sporcare Milano deve finire. Ma i tre writer fermati dai carabinieri hanno calcolato male gli effetti della loro bravata. Perch in virt delle nuove disposizioni in materia di sicurezza entrate in vigore lo scorso 8 agosto, sono i primi writer a rischiare la reclusione fino a sei mesi, in quanto il deturpamento avvenuto su mezzi di trasporto pubblici. E saranno giudicati dal Tribunale, senza sconti e conciliazioni come avvenuto in passato quando questo reato era di competenza dei giudici di pace". Lo afferma il vice sindaco e assessore alla sicurezza Riccardo De Corato dopo che tre writer, due tedeschi e un italiano, sono stati fermati questa notte dai carabinieri mentre imbrattavano con bombolette spray i vagoni di un treno delle Ferrovie Nord.

"Solo venti giorni fa - spiega De Corato - erano stati presi di mira i depositi dell’Atm di Rogoredo proprio da due writer tedeschi. Ma in precedenza c’erano stati altri casi di questo incivile fenomeno del graffitismo internazionale: 4 writer spagnoli sorpresi nelle gallerie della linea 3, un tranviere aggredito in via Anassagora. Ora constatiamo che anche i convogli delle ferrovie Nord sono considerati ideali ‘location’ per questi vergognosi assalti notturni".

"Il comune di Milano - sottolinea De Corato - continuer da parte sua la battaglia nei tribunali, dove parte civile in ben 7 processi. E grazie al Nucleo tutela decoro urbano continuer a sanzionare i writer (74 multe da 450 euro nei primi sette mesi dell’anno) e a segnalarli (51 le denunce) all’autorit giudiziaria".

(Red-Sef/Col/Adnkronos)