MILANO: RONDINI (LEGA), A SAN GIULIANO VIGE LA SHARIA?
MILANO: RONDINI (LEGA), A SAN GIULIANO VIGE LA SHARIA?
DOPO PESTAGGIO GIOVANE MAROCCHINO CHE BEVEVA BIRRA

Milano, 25 ago. (Adnkronos) - "A San Giuliano Milanese gi in vigore la Sharia, la legge coranica?". A chiederlo Marco Rondini, deputato della Lega Nord e segretario provinciale della Martesana, dopo che un giovane marocchino regolare, Mohammed Tali di 28 anni, stato malmenato e sprangato da cinque egiziani che, vedendolo consumare una birra in compagnia di un'amica italiana, gli hanno intimato di smettere perch in corso il Ramadan.

“Forse – afferma il parlamentare del Carroccio – i tre immigrati picchiatori si stavano dirigendo verso il centro islamico di San Giuliano, aperto in un magazzino industriale senza chiederne il cambiamento di destinazione d'uso, la cui presenza il nostro movimento aveva gi denunciato alcuni anni fa, anche attraverso un servizio giornalistico trasmesso dall'emittente TelePadania. In quel periodo, avevamo raccolto alcune centinaia di firme per interrogare il Comune su cosa intendesse fare al riguardo. Ci venne risposto che la cosa sarebbe stata affrontata il prima possibile, ma non mi risulta si stato fatto alcunch".

"Mi auguro – prosegue Rondini – che i responsabili di questo pestaggio possano presto essere assicurati alla giustizia. Molto spesso le aggressioni subite dagli extracomunitari sul nostro territorio avvengono per mano di altri stranieri, spesso della stessa etnia. Se oggi chiudiamo gli occhi di fronte a un fatto del genere, facendo passare sotto silenzio il pestaggio di un uomo condannato sulla pubblica piazza ad una pena corporale come prevede il Corano, domani ci potremmo trovare ad affrontare la lapidazione di una donna perch si 'permessa' di cambiare fidanzato. Non deve accadere. Sono cose intollerabili - conclude - che violano profondamente il nostro sistema giuridico e valoriale”.

(Red-Tog/Col/Adnkronos)