SANITA': CALLIPO, REGIONE CALABRIA E GOVERNO GIOCANO SULLA PELLE DEI PAZIENTI
SANITA': CALLIPO, REGIONE CALABRIA E GOVERNO GIOCANO SULLA PELLE DEI PAZIENTI

Vibo Valentia, 25 ago. - (Adnkronos) - “E’ diventato intollerabile per la coscienza dei calabresi onesti che l’Italia intera nutra ormai il forte sospetto che la sanit calabrese un lager dove chi entra muore o rischia di morire”. Lo ha dichiarato Pippo Callipo, prossimo candidato alla presidenza della Regione Calabria, che aggiunge “c’ da esprimere sconcerto per l’ennesimo caso e vergogna per chi quel sospetto sull’intera Calabria lo lascia crescere e consolidare e non fa nulla per risolvere i guasti della sanit calabrese”. Per Callipo “che ci sia un vuoto di potere nella sanit calabrese pi che evidente, dato che la politica regionale non da tempo ormai nelle condizioni di assolvere alle proprie responsabilit”.

“Ma divenuto altrettanto intollerabile - aggiunge - vedere che il Governo, anzich commissariarla, licenziando tutti i livelli politici ed amministrativi apicali, seguita a fare propaganda senza decidere”. L’imprenditore parla di “gioco sconcertante che assieme Governo e Regione stanno facendo sulla pelle dei pazienti e della Calabria” e lancia lo slogan “Fuori la politica dalla sanit”.

“Il Governo - spiega - mentre supplisce alle inefficienze della Regione Calabria, deve istituire una commissione d’inchiesta composta da esperti e magistrati per individuare le responsabilit e indicare nomi e cognomi dei colpevoli, sia dei casi di malasanit che dello sfascio amministrativo e finanziario per la cui rendicontazione stata incaricata una societ che, se stata pagata, ha il dovere di riferire ai calabresi ed all’Italia a quanto ammontano i debiti, come sono stati accumulati e da chi e perch”.

(Ink/Ct/Adnkronos)