SANITA': OSSERVATORIO MINORI, MORTE BIMBA APRA RIFLESSIONI SU SISTEMA CALABRIA
SANITA': OSSERVATORIO MINORI, MORTE BIMBA APRA RIFLESSIONI SU SISTEMA CALABRIA
'Questione sanitaria calabrese deve occupare ruolo prioritario in agenda politica'

Reggio Calabria, 25 ago. - (Adnkronos) - "La carenza strutturale dei nosocomi del Sud non sufficiente a giustificare disattenzioni o omissioni". Lo comunica l'Osservatorio sui diritti dei minori, all'indomani della morte della bimba di 5 anni a Locri. Sulla vicenda intervengono il sociologo Antonio Marziale e l'avvocato Antonino Napoli, rispettivamente presidente e vicepresidente dell'Osservatorio, i quali dichiarano "ci troviamo al cospetto di una morte, l'ennesima, che impone riflessioni serie sulla sanit calabrese al di l del mero ed immediato giudizio di malasanit".

"Non sappiamo, e su questo si pronunceranno i giudici – sottolineano Marziale e Napoli – se vi sono responsabilit colpose da parte del personale medico che ha visitato e dimesso la piccolina, ma una cosa certa: le continue morti di bambini nel territorio devono necessariamente stimolare maggiore accuratezza e scrupolosit nell’esprimere una diagnosi. E' tempo che la questione sanitaria calabrese occupi un ruolo prioritario nell'agenda politica nazionale".

"Occorre un piano di rilancio - proseguono - e servono fondi per consentire all'universit calabrese di pianificare attivit di aggiornamento della classe sanitaria, e garantire a tutti i presidi ospedalieri gli strumenti e le apparecchiature necessarie per lo svolgimento dell'attivit medica. La Calabria ha bisogno di aiuto ed bene che le speculazioni politiche cessino immediatamente", concludono.

(Scp/Ct/Adnkronos)