febbre suina: novartis, ipotesi produzione vaccino con nuovo ceppo virus
febbre suina: novartis, ipotesi produzione vaccino con nuovo ceppo virus
inviato da cdc usa, obiettivo incrementare quantita'

Basilea, 25 ago. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - La casa farmaceutica svizzera Novartis "ha ricevuto nelle scorse settimane dai Cdc (Centers for Disease Control and Prevention) statunitensi un nuovo ceppo di virus A/H1N1 modificato e sta valutando l'ipotesi di utilizzarlo al fine di incrementare la produzione". A renderlo noto, oggi a Basilea, Eric Althoff, responsabile delle relazioni con i media per Novartis, a margine della seconda giornata del Biocamp 2009, evento dedicato a 45 giovani ricercatori provenienti da tutta Europa.

La produzione, spiega, sta andando avanti in tutti i siti europei. Novartis ha usato sia il metodo tradizionale basato sulle uova di gallina sia quello pi rapido basato sulla coltura cellulare, attraverso il quale stata portata a termine la produzione del primo lotto. Ma i livelli produttivi dal primo ceppo di virus modificato sono risultati inferiori alle aspettative. "Per questo motivo - ribadisce Althoff - adesso si sta valutando la possibilit di usare un altro ceppo di virus modificato, inviato nelle scorse settimane dai Cdc, che potrebbe avere una maggiore velocit di replicazione. Adesso stiamo producendo con il ceppo ricevuto in maggio e, nello stesso tempo, stiamo testando se funziona la produzione anche con l'altro ceppo inviato dai Cdc".

Ma resta da sciogliere anche il nodo dei trial clinici. "Bisogner capire se le autorit regolatorie richiedono di ripetere tutti gli studi clinici prima di utilizzare eventualmente il nuovo ceppo e, su questo aspetto, siamo in attesa del parere degli scienziati".

(Lus/Gs/Adnkronos)