terremoto: insonnia in aumento in abruzzo dopo sisma
terremoto: insonnia in aumento in abruzzo dopo sisma
il 28 agosto a pescara la giornata del dormiresano

Citt S.Angelo (Pe), 25 ago. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Dormire poco o male complica la vita. Lo sanno bene i 12 milioni di italiani che soffrono di questi problemi, 250 mila solo in Abruzzo. Qui i problemi legati ai disturbi del sonno sono aumentati dopo la scossa che alle 3 e mezza del 6 aprile ha devastato L'Aquila e decine di Comuni vicini. "Con un significativo impatto numerico". Lo sottolinea in una nota l'Aims (Associazione italiana medicina del sonno), che in collaborazione con Sanofi-Aventis ha promosso un'iniziativa nazionale per informare i cittadini e offrire un supporto a chi soffre di disturbi del sonno, che nei prossimi giorni fa tappa in provincia di Pescara.

Quest'anno, infatti, la nona Giornata nazionale del Dormiresano prevede 19 manifestazioni in tutta Italia: i Centri di medicina del sonno Aims in queste occasioni sono a disposizione per consulti gratuiti, ogni ultimo venerd del mese, fino a novembre. Venerd 28 agosto l'iniziativa arriva a Citt S.Angelo (Pescara), al Centro di medicina del sonno della Casa di cura Villa Serena (viale Petruzzi, 42). Gli esperti del Centro saranno a disposizione dei cittadini nel corso della mattinata. Se necessario, si potr approfondire la tematica nel corso di una visita successiva presso il centro.

"Prima del terremoto, la prevalenza dei disturbi del sonno era sostanzialmente allineata con la media nazionale, pari a circa il 20% degli adulti - sottolinea in una nota Biancamaria Guarnieri, responsabile del Centro di medicina del sonno della Casa di cura Villa Serena - Dopo il sisma l'insonnia ha visto crescere la sua incidenza, con un significativo impatto numerico. Del resto, non bisogna dimenticare che le scosse pi forti si sono verificate proprio di notte". (segue)

(Red-Mal/Ct/Adnkronos)