BERLUSCONI: FINOCCHIARO, CON ATTACCO A 'REPUBBLICA' E 'AVVENIRE' MISURA COLMA
BERLUSCONI: FINOCCHIARO, CON ATTACCO A 'REPUBBLICA' E 'AVVENIRE' MISURA COLMA

Roma, 28 ago. (Adnkronos) - "La lettura dei giornali di oggi ci consegna un panorama desolante per la democrazia italiana. Il Presidente del Consiglio, in evidente difficolt, cita in giudizio le dieci domande che da mesi gli rivolge il quotidiano La Repubblica. Come se non bastasse, il Giornale, quotidiano di propriet del premier, rivolge oggi un attacco strumentale al direttore dell'Avvenire Dino Boffo. Direi che la misura colma: vengono colpite testate che hanno in comune una caratteristica principale, quella di esprimere il dissenso nei confronti dei comportamenti del Presidente del Consiglio". Lo dice Anna Finocchiaro, presidente del gruppo del Pd al Senato.

"Se a questo si somma - continua Anna Finocchiaro - la vicenda di Rai 3 e i precedenti attacchi all'Unit e ad altri giornalisti televisivi, colpevoli di svolgere il loro mestiere, il quadro completo. Siamo di fronte ad un attacco concentrico da parte del Presidente del Consiglio di questo Paese nei confronti della stampa che esprime e d voce alle posizioni critiche nei confronti del suo operato. In qualsiasi altra democrazia occidentale, un premier si guarderebbe bene dal difendersi dal dissenso politico attraverso i tribunali o dispiegando il proprio potere mediatico di editore''.

''Un Presidente del Consiglio che si rispetti si difenderebbe attraverso la politica, motivando le sue ragioni e correggendo eventualmente il suo comportamento. Credo dunque che questa reazione di Berlusconi, oltre che sconsiderata, sia soprattutto politicamente molto debole. La storia - conclude Finocchiaro - dovrebbe avergli insegnato che si pu mettere il bavaglio alla stampa in dissenso, ma non si possono mettere a tacere per sempre i milioni di italiani non in linea col governo".

(Pol/Gs/Adnkronos)