bongiorno: la concorrente livoli, perdono mike ma mia vicenda resta incubo
bongiorno: la concorrente livoli, perdono mike ma mia vicenda resta incubo
nel '90 nascose appunti nel reggiseno, 'stavo male e mi diedero psicofarmaci'

Roma, 8 set - (Adnkronos) - "Mi dispiace molto per la morte di Mike. E, dopo 19 anni, lo perdono. Ma la mia vicenda ancora oggi mi perseguita". A commentare la morte di Mike Bongiorno Maura Livoli, la concorrente del quiz Telemike, che nel 1990 pass alla storia perch, durante il gioco finale, fu scoperta dallo stesso Mike con degli appunti in cabina. Quando il conduttore chiese alla sua valletta di controllare, la concorrente nascose i fogli nel reggiseno. Fu immediatamente squalificata e sub una dura ramanzina di Mike, dopo la quale svenne accasciandosi a terra.

Oggi Livoli, 51 anni, psicoterapeuta, ricorda con amarezza quella vicenda che le ha segnato la vita: "io stavo male -racconta all'ADNKRONOS- avevo una colica renale e non essendoci analgesici a disposizione in studio, mi diedero degli psicofarmaci calmanti. Dunque non ero lucida, altrimenti quei fogli non li avrei certo nascosti nella camicetta davanti alle telecamere puntate su di me. Come minimo li avrei buttati per terra senza farmi notare. In effetti, nonostante stessi molto male, come poi mi stato diagnosticato in ospedale -ricorda- Mike insistette per farmi rientrare in cabina per il gioco finale. Mentre aspettavo scrissi degli appunti su dei foglietti, che portai con me quando venni chiamata di corsa per andare in onda. Ma appunto -ribadisce- non ero lucida. E stavo talmente male che poi svenni in diretta". La vicenda fin in tribunale con una disputa giudiziaria fra la Livoli e Canale 5, che per non si risolse con nessuna condanna per intervenuta prescrizione.

"Ma ancora oggi quella storia mi perseguita, ancora oggi qualche mio paziente mi chiede come era andata veramente. Oggi -conclude- perdono Mike per un episodio in cui comunque non venne rispettata una persona che stava male".

(Fei/Zn/Adnkronos)