MOSTRE: A ROMA PARTE 'NUDO PER STALIN' (3)
MOSTRE: A ROMA PARTE 'NUDO PER STALIN' (3)

(Adnkronos) - Nondimeno, non mancarono gli artisti-fotografi che continuarono a coltivare il genere del nudo anche ai tempi di Stalin. Le condanne inflitte a questi artisti e le critiche mosse alle loro fotografie, dimostrano come la politica dominasse sull’arte. Esemplari i casi dei tre principali fotografi presenti in mostra: Jurij Eremin (1881-1948), Aleksandr Grinberg (1885-1979), Grigorij Zimin (1901-1985).

L’allestimento, studiato per valorizzare le fotografie ed evidenziare la netta separazione tra le foto “ufficiali” e il genere “proibito”, stato realizzato, su ideazione dell’architetto Maria Alessandra Giuri, da Art In Work e Progetto Artiser. Nella sala espositiva saranno anche collocati degli schermi che proietteranno un filmato-documentario, realizzato con materiale proveniente dagli archivi russi.

(Clt/Col/Adnkronos)