FILOSOFI: E' MORTO STEFANO MICCOLIS, MASSIMO STUDIOSO DI ANTONIO LABRIOLA
FILOSOFI: E' MORTO STEFANO MICCOLIS, MASSIMO STUDIOSO DI ANTONIO LABRIOLA
AVEVA 64 ANNI, CURATORE DEL CARTEGGIO DEL PENSATORE MARXISTA

Bari, 3 dic. - (Adnkronos) - Lo storico e filosofo Stefano Miccolis, massimo studioso del pensiero di Antonio Labriola, e' morto a Corato (Bari) all'eta' di 64 anni in seguito ad un infarto. L'annuncio della scomparsa e' stato dato oggi dal professor Carlo Ferdinando Russo, direttore di ''Belfagor'' (Olschki editore). Specialista dell'opera filosofica di Benedetto Croce e Piero Gobetti, Miccolis ha dedicato tre decenni di studi al filosofo Antonio Labriola (1843-1904), l'intellettuale che contribui' a diffondere il marximo in Italia, entrando a far parte del comitato scientifico dell'edizione nazionale delle sue opere. Sotto questo profilo lo studioso ha curato i cinque volumi del carteggio di Labriola pubblicati dall'editore Bibliopolis.

Miccolis e' autore di numerosi contributi per riviste e giornali scientifici sul percorso politico-intellettule di Labriola, collaborando tra l'altro con la ''Rivista di storia della filosofia''. Per quasi vent'anni Miccolis ha scritto articoli e saggi per la rivista ''Belfagor''. Ha collaborato anche all'edizione nazionale delle opere di Croce. Nel 2007 per l'editore Aragno. Miccolis ha curato il volume ''L'Universita' e la liberta' della scienza'', che ripropone il discorso inaugurale dell'anno accademico che Antonio Labriola pronuncio' all'Universit di Roma il 14 novembre 1896, giudicato da Benedetto Croce, che volle farsene pronto editore, uno dei pi elevati che si sieno mai sentiti nelle aule delle universit italiane.

(Sin-Pam/Opr/Adnkronos)