Cuneo: Picchia convivente e manda in ospedale carabinieri, arrestato
Cuneo: Picchia convivente e manda in ospedale carabinieri, arrestato
I militari erano intervenuti per fermarlo

Torino, 13 gen. - (Adnkronos) - Dovra' rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni, minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonch violazione della normativa sugli stranieri un 40enne macedone disoccupato e clandestino, arrestato dai carabinieri a Santo Stefano Belbo, nel cuneese.

A sollecitare l'intervento dei militari erano stati la scorsa notte alcuni abitanti del paese della Valle Belbo a seguito di forti rumori e grida di aiuto provenire da un’abitazione occupata da due conviventi, lui di nazionalit macedone e lei operaia 30enne di Canelli, nell'astigiano. La pattuglia giunta sul posto trovava lo straniero in stato di evidente alterazione psicofisica derivante dall’abuso di alcool, la casa a soqquadro con diversi piatti e bottiglie rotte sul pavimento e la donna che piangeva con il volto arrossato per gli schiaffi ricevuti.

Per nulla intimorito dai militari, l'uomo ha proseguito a inverire contro la convivente e anche contro due carabinnieri intervenuti che successivamente hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari per le contusioni riportate e giudicate guaribili in 10 giorni. Portato in caserma, e' emerso che l'uomo era stato gi espulso dal Questore di Asti ma non aveva adempiuto all'ordinanza. Inevitabile l'arresto mentre si sta accertando se gia' in passato l'uomo avesse usato violenza alla compagna.

(Abr/Zn/Adnkronos)