Droga: cocaina causa 3% morti improvvise in Europa
Droga: cocaina causa 3% morti improvvise in Europa
Studio spagnolo, killer per cuore e arterie

Roma, 13 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Polvere bianca killer del cuore, anche perch spesso viene abbinata a fumo e alcol. Secondo uno studio spagnolo pubblicato sull''European Heart Journal', infatti, il 3% delle morti improvvise fra i giovani adulti del vecchio continente legato all'uso di cocaina. I ricercatori dell'Istituto di Medicina legale di Siviglia, diretti da Joaquin Lucena, hanno esaminato le cause di 688 decessi improvvisi registrati a Siviglia, scoprendo che 21 erano collegati all'uso della 'neve'.

Tutte le vittime erano uomini dai 21 ai 45 anni. Considerate le percentuali di consumo di cocaina in Europa occidentale, che secondo le stime coinvolge 12 milioni di persone, per i ricercatori spagnoli il dato sulle morti improvvise 'da coca' pu essere esteso anche a Paesi come Gran Bretagna e Italia.

Stando allo studio la maggior parte delle morti era collegata a problemi cardiaci, e a peggiorare l'effetto della droga c' il fatto che la maggioranza delle vittime fumava e aveva bevuto alcolici mentre assumeva la sostanza. Un comportamento che, secondo Lucena, di fatto costituisce un cocktail mortale per il cuore. "I nostri risultati mostrano che l'uso di cocaina causa modificazioni negative a danno di cuore e arterie, che portano a morte improvvisa", spiega lo studioso. (segue)

(Mal/Col/Adnkronos)