Giustizia: in sanita' procedimenti a rischio con processo breve, 3 i piu' celebri
Giustizia: in sanita' procedimenti a rischio con processo breve, 3 i piu' celebri

Roma, 13 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - 'Farmatruffa' a Bari, 'Monteleone' a Vibo Valentia e 'Santa Rita' a Milano: sono questi i tre processi pi famosi in sanit che, se dovesse entrare in vigore il Ddl sul processo breve, sarebbero a rischio estinzione. Tre procedimenti di grande impatto, anche mediatico, che rappresentano per solo la punta di un iceberg. "I tre processi in corso a Bari, a Vibo e a Milano, sono forse solo i pi noti. Ma sono tantissimi i procedimenti che potrebbero saltare se venisse approvata questa legge". A lanciare l'allarme Cittadinanzattiva-Tribunale diritti del malato che all'ADNKRONOS SALUTE traccia un quadro sui procedimenti pi a rischio in campo sanitario, nel caso in cui il Ddl sul processo breve presentato dalla maggioranza passasse in Parlamento cos come arrivato a novembre in Senato.

Composto da tre articoli, nella sua prima stesura, prevede che la prescrizione scatti dopo due anni dalla richiesta di rinvio a giudizio da parte del pubblico ministero per i processi in corso in primo grado e per reati inferiori nel massimo ai dieci anni di reclusione.

"Con questi termini - spiega Mimma Modica Alberti, coordinatrice nazionale di Cittadinanzattiva in materia di giustizia - saranno sempre di pi i cittadini, vittime di casi di malasanit, che non riusciranno a ottenere giustizia". E gi ora non sono pochi. "Ogni anno, al nostro servizio 'ascolto sulla giustizia', ci arrivano almeno 2 mila segnalazioni di cittadini che ci chiedono aiuto. Il 10% di questi sono vittime di casi malasanit che con il tempo si trasformano in casi di malagiustizia, soprattutto al Sud. Proprio perch molti procedimenti finiscono in prescrizione". (segue)

(Fed/Ct/Adnkronos)