Influenza A: in Veneto modesta risalita dell'incidenza
Influenza A: in Veneto modesta risalita dell'incidenza
Assessore Sandri, guardia ancora alta e vaccino disponibile per tutti

Venezia, 13 gen. (Adnkronos) - Secondo i dati elaborati dalla Direzione Prevenzione della Regione Veneto sulla base delle segnalazioni pervenute dalla rete di sorveglianza dei medici sentinella, nell’ultima settimana il tasso d’incidenza dell’influenza A/H1N1 in Veneto tornato a salire (anche se di poco), attestandosi allo 0,85 per mille abitanti (contro il minimo dello 0,75 toccato due settimane fa), pari a oltre 4.000 nuovi casi registrati. Il totale sale cos a oltre 250.000. Lo rende noto l’Assessore alla Sanit Sandro Sandri.

Il picco dell’incidenza era stato raggiunto nella seconda met di novembre con il 12,8 per mille e da allora era iniziata la discesa. ''La piccola ripresa di oggi – sottolinea Sandri – ovviamente poco significativa e la tendenza andr monitorata nelle successive due o tre settimane, ma dimostra che facciamo bene a tenere la guardia ancora alta. Non sono pochi infatti – ricorda Sandri – gli esperti che prevedono, o almeno non escludono, la possibilit di una recrudescenza del virus tra gennaio e marzo''.

''Ricordo – conclude l’Assessore – che la campagna vaccinale ancora attiva in tutta la regione e per tutti i cittadini che lo vogliano, nessuno escluso, e che l’utilit e opportunit di vaccinarsi non sono certo venute meno''. L’ultima rilevazione fa registrare anche un cambiamento sul fronte delle fasce d’et pi colpite: sinora erano state quelle dei giovani e giovanissimi: in questa settimana l’incidenza pi alta ha riguardato le persone tra 35 e 44 anni con 2,28 per mille.

(Red-Dac/Zn/Adnkronos)