Matera: CasaPound Italia, solidarieta' agli ospiti della mensa di Don Mele
Matera: CasaPound Italia, solidarieta' agli ospiti della mensa di Don Mele
''Basta ipocrisie, gli unici danneggiati sono gli indigenti''

Matera, 13 gen. - (Adnkronos) - “Si detto troppo prima di vedere il filmato, ora speriamo sia giunto il momento di ragionare per migliorare le cose”. Esordisce cos Stefano Dubla, responsabile di Casapound Italia Matera, nel commentare il servizio di Striscia la notizia sulla mensa di Don Giovanni Mele.

“Certamente - spiega Dubla - discutibile la scelta di rivolgersi a Striscia la notizia invece che al parroco e poi, eventualmente, ai carabinieri, cosa che avrebbe risparmiato alla mensa l'umiliazione nazionale che subisce ora ma quello che ci lascia sgomenti la levata di scudi contro il blitz dei Nas. Qualcuno lascia intendere che sarebbe stato meglio far finta di niente, che in soldoni avrebbe significato lasciare alimenti scaduti nella cucina, poich l'unico risultato ottenuto dal blitz stato privare gli indigenti della mensa, ignorando che, a quanto si appreso, sarebbero stati gli stessi ospiti, unici danneggiati in questa vicenda, a far scoppiare il caso contattando Striscia”.

“Sarebbe sbagliato tuttavia addossare ai volontari la colpa di quanto successo - aggiunge Dubla - l loro impegno encomiabile e l'accaduto frutto semplicemente delle difficolt che sono costretti ad affrontare. Ha ragione Manuela Taratufolo della Cgil quando afferma che la mensa di Don Giovanni Mele 'sopperisce a quella grave carenza politico-istituzionale che, purtroppo, nella nostra citt esiste in materia di assistenza verso i bisognosi'. La responsabilit di tutto ci che accaduto va ricercata quindi nell'indifferenza di politici e amministratori che per anni hanno ignorato i bisognosi e ora sfruttano la vicenda in vista dell'imminente campagna elettorale”.

(Zba/Pn/Adnkronos)