Psicologia: donne stregate da libri su crimini veri
Psicologia: donne stregate da libri su crimini veri

Roma, 13 gen. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - I racconti di delitti, violenze e rapimenti affascinano il pubblico femminile. I libri che ricostruiscono la storia di veri crimini e i profili dei serial killer attraggono, infatti, in particolare le donne. Secondo uno studio pubblicato su 'Social Psychological and Personality Science' queste, pi degli uomini, sono stregate dai libri su episodi di cronaca nera. Un genere non fiction basato su vicende spesso efferate, come rapimenti, violenze e omicidi.

Si potrebbe pensare che questo genere di libri attragga maggiormente gli uomini, in quanto appartenenti al genere pi aggressivo, ma le cose non stanno cos secondo i ricercatori Amanda Vicary e Chris Fraley dell'University of Illinois a Urbana-Champaign (Usa). Anzi, stando agli studiosi ad attrarre le donne il fatto che questi volumi possono aiutare a prevenire un crimine, o anche a sopravvivere, se ci si ritrova nei panni della vittima.

E' come se nel racconto di un omicidio la lettrice cercasse i segnali di allarme utili a riconoscere un eventuale pericolo nella vita reale, per imparare a diffidare da un amante geloso o da uno sconosciuto improvvisamente pressante. Insomma, sulla base dell'esperienza delle vittime le lettrici pensano di poter apprendere utili strategie per sfuggire a un'aggressione, o a non farsi trovare completamente impreparate. E' anche possibile per, dicono i ricercatori, che la lettura di questi libri possa aumentare la paura nelle lettrici. Insomma, c' il rischio che si instauri un circolo vizioso, che trasforma questi volumi in 'droghe' per donne spaventate, scrivono i ricercatori.

(Mal/Col/Adnkronos)