Rifiuti: operazione 'Paccotto', arresti e sequestri del Noe in Campania e Friuli Venezia Giulia
Rifiuti: operazione 'Paccotto', arresti e sequestri del Noe in Campania e Friuli Venezia Giulia
Custodia cautelare per 21 persone che lucravano sulla gestione della rottamazione di veicoli

Napoli, 13 gen. - (Adnkronos) - Ventuno persone arrestate e otto aziende poste sotto sequestro. E' il risultato dell'operazione 'Paccotto' eseguita in Campania, e Friuli Venezia Giulia, dai carabinieri del Noe, il Nucleo operativo ecologico, che hanno scoperto un traffico illecito di rifiuti a livello nazionale. Le persone colpite da custodia cautelare sono titolari di aziende che lucravano sulla gestione dei rifiuti proveniente dalla rottamazione delle automobili.

L'indagine, coordinata dalla sezione ambiente della Procura di Napoli, ha permesso di documentare, attraverso pedinamenti, foto e filmati svolti su tutto il territorio nazionale, le attivit illecite. Quello che emerso uno smaltimento dei rifiuti assolutamente illegale. I rifiuti venivano smaltiti e riutilizzati anche grazie alla compiacenza di alcune aziende del nord e di professionisti e tecnici. Agli indagati fanno capo diverse aziende, spesso gestite attraverso prestanomi. L'operazione, che ha coinvolto 130 uomini del Noe, ha portato al sequestro di otto aziende, sette in Campania e una con sede in Friuli Venezia Giulia.

(Int/Pn/Adnkronos)