Roma: Campidoglio, al via Nuovo Piano Pullman
Roma: Campidoglio, al via Nuovo Piano Pullman

Roma, 13 gen. - (Adnkronos) - Addio a parcheggi abusivi e soste "selvagge" per i pullman turistici che transitano nella Capitale. Arriva infatti dal Comune di Roma il nuovo Piano Pullman, varato oggi dalla Giunta comunale, e che secondo le aspettative gi entro la primavera potrebbe entrare in vigore, dopo l'approvazione del Consiglio. Quattro le novit maggiori presenti nel Piano presentato oggi in Campidoglio: la prima, un aumento delle aree di sosta, che passano da 24 a 60, e dei posti bus che aumentano da 294 a 536; l'introduzione di una nuova fascia di permessi, la C, che consentir oltre all'accesso alle zone Ztl 1 e 2, anche la sosta lunga (oltre le 2 ore) nelle aree predisposte con un unico abbonamento. Ancora, per scoraggiare eventuali inottemperanti, una sanzione pecuniaria, in aggiunta a quella previste dal Codice della Strada, di 380 euro prevista per la violazione di uno o pi divieti elencati nel regolamento.

"E' un sistema che consente chiarezza nelle regole e negli obiettivi - ha detto l'assessore alla Mobilit Sergio Marchi - nella lotta al fenomeno deprecabile come quello della "sosta selvaggia", con premi e incentivi per chi decide di usare flotte ecologiche e severit per chi non rispetta le regole, ma anche possibilit per gli operatori di poter lavorare in un settore importante come quello del turismo, con rispetto delle regole e possibilit di lavorare bene. Riteniamo che il piano vada in questa direzione: regole, legalit, ambiente e sviluppo del turismo, come elementi essenziali per la citt di Roma".

A tutela dell'ambiente il Nuovo Piano prevede una serie di incentivi all'uso dei veicoli a basso impatto ambientale e la progressiva inibizione all'accesso nelle Ztl bus 1 e 2 per i veicoli pi inquinanti. L'agevolazione consiste in una riduzione delle tariffe per abbonamenti giornalieri, mensili e annuali del 10% per i veicoli euro 4 (fino al 31 dicembre 2012) , del 30% per i veicoli euro 5 (fino al 31 dicembre 2013), e del 50% per i veicoli a trazione elettrica o a motore Gpl o metano. Con l'approvazione del piano l'accesso sar interdetto nella Ztl1 e Ztl2 per i mezzi euro 0 e 1. Permesso di circolazione temporaneo invece per gli euro 2 e euro 3. Dall'1 gennaio 2011 sar infatti precluso il traffico agli euro 2 per l'area Ztl1, e dall'1 gennaio 2012 per la Ztl2, mentre per i veicoli euro 3 il divieto scatter dal'1 gennaio 2013 per la Ztl1 e dall'1 gennaio 2014 per la Ztl2. (segue)

(Ana/Ct/Adnkronos)