Roma: addio a Lorian Franchetti figlia dello scopritore della Dancalia Etiopica
Roma: addio a Lorian Franchetti figlia dello scopritore della Dancalia Etiopica
il fratello Nanuck era amico di Hemingway, la sorella Afdera sposo' Henry Fonda

Roma, 13 gen. - (Adnkronos) - Si sono svolti oggi a Roma nella chiesa di piazza Campitelli i funerali della contessa Lorian Gaetani dell'Aquila d'Aragona Lovatelli nata baronessa Franchetti, nel 1926 a Venezia. Figlia del Barone Raimondo, il piu' importante esploratore della prima meta' del Novecento, noto per i suoi viaggi e le sue imprese, ma soprattutto per aver scoperto la Dancalia Etiopica. Appassionato d'Africa, chiamo' i suoi figli con tre nomi a lui cari, Simba, Lorian, Nanucki in ricordo di quel continente al quale aveva dedicato la sua esistenza.

Donna affascinante e colta, Lorian Franchetti negli anni '50 spos il conte Loffredo Gaetani d'Aragona Lovatelli, da cui ebbe sei figli. Roffredo, Gelasio, Luca e Cristoforo e due figlie Gioietta e Ilaria. L'avventura era nel dna della famiglia Franchetti. Il fratello di Lorian, il barone Nanuck, fu un grande cacciatore, amico di Ernest Hemingway, la sorella Simba mori' giovanissima, mentre Afdera, che oggi vive a Londra, e' stata per molti anni moglie di Henry Fonda. Anche lei una bellezza leggendaria come la contessa Lorian.

Amica di re, regine e personaggi del bel mondo come Costantino di Grecia, l'Imperatrice Soraya, Marella Agnelli, la pricipessa Paola Ruffo di Calabria oggi regina del Belgio, Margareth d'Inghilterra, Audrey Hepburn, la contessa Consuelo Crespi, aristocratica Lorian Franchetti fu una delle donne pi belle e raffinate del jet-set e dell'aristocrazia europea. Tra le protagoniste del mitico Transatlantico 'Cristoforo Colombo', crociera blasonata della moda italiana che viaggio', nel lontano 20 febbraio 1959, alla volta di New York con otto indossatrici di sangue blu, mannequin dal fascino assoluto e aristocratico anche la giovanissima baronessa Lorian Franchetti che in America divenne amica di Marilyn Monroe, Elsa Maxwell, Salvator Dali'. (segue)

(Cap/Pn/Adnkronos)