Scienze: Anatomia di un giradischi, inaugurato il Festival di Roma (2)
Scienze: Anatomia di un giradischi, inaugurato il Festival di Roma (2)
dalla spesa alla sicurezza all'ambiente, tutto a portata di un touch

(Adnkronos) - La prima tappa del Festival della Scienza di Roma si incrocia nel foyer dell'Auditorium con l'alta tecnologia del grande Future Lab di Telecom Italia. Un vero e proprio laboratorio di tecnolgie digitali dove ogni cosa parla di un futuro che gi qui. Dal piccolo robot WowWee che, collegato al cellulare, consente di verificare la sicurezza della propria casa anche quando si in viaggio, all'E-reader, libri e riviste che ci seguono ovunque, magia della rivoluzione digitale che crea cos nuove frontiere nel mondo dell’educazione e della formazione.

Spazio anche all'ambiente nel Future Lab dove chi ha il pollice verde pu toccare con mano una gestione futuribile del proprio giardino. Nell'orto digitale, infatti, la temperatura, l'umidit, il calore e la luce del Sole sono a portata di un touch attraverso un futuribile schermo. E ancora. Fare la spesa dal cellulare non una roba di 'magia'. Con il sistema di Mobile Payment si pu anche lasciare il portafogli a casa, il cellulare infatti diventa una modalit di pagamento digitale, legge le targhette dei prezzi sugli scaffali del supermercato, calcola l’importo e paga alla cassa.

"Sono 18 i miliardi investiti da Telecom in Italia per banda larga, digitalizzazione e connessione a internet" ha detto Fornaro sottolineando le rivoluzioni tecnologiche che il Gruppo presenta nel suo percorso interattivo dedicato all’evoluzione digitale, in occasione del Festival delle Scienze che si conclude domenica prossima. E dopo la mattinata di inaugurazione, nel pomeriggio di oggi sar la volta della prima delle tante conferenze in programma alla kermesse romana. "Scienza aperta: chi decide e come?" il tema dell'incontro che si terr nel tardo pomeriggio alla Sala Petrassi e che vede come relatori di eccezione la virologa Ilaria Capua, tra i massimi esperti di Sars, il chimico e biologo molecolare Cameron Nylon ed il sociologo della scienza Massimiliano Bucchi. (segue)

(Ada/Pn/Adnkronos)