Scuola: Rusconi (Pd), Gelmini dichiara in tv ma non si confronta in Parlamento
Scuola: Rusconi (Pd), Gelmini dichiara in tv ma non si confronta in Parlamento

Roma, 13 gen. - (Adnkronos) - ''Ancora una volta il Ministro Gelmini ha preferito dichiarazioni senza contraddittorio alle Tv di famiglia del Presidente del Consiglio piuttosto che un confronto in Commissione Istruzione come richiesto pi volte negli ultimi mesi e proprio ieri dalla senatrice Franco sulle norme e gli studenti extracomunitari''. Lo ha affermato il capogruppo del Pd in Commissione Istruzione, Antonio Rusconi, replicando, in apertura di Commissione, alle affermazioni del Ministro Gelmini rilasciate in mattinata alla trasmissione di Canale 5 ''La telefonata'', in cui ha detto, tra l'altro, che 'la sinistra per un anno ha terrorizzato le famiglie, eppure dopo un anno possiamo dire non solo che il tempo pieno rimasto ma addirittura che aumentato, ne usufruiscono 50 mila bambini in pi e la scuola uno dei campi in cui le ricette della sinistra hanno fallito'.

Secondo Rusconi, inoltre ''i dati sul tempo pieno annunciati dalla Gelmini stamane non corrispondono ai dati pubblicati sul sito del Ministero, ai tagli di 2 miliardi di euro nel 2009 confermati dallo stesso Ministro in audizione al Senato, all'eliminazione delle compresenza, dell'assistenza del personale docente alle mense, ai 130 mila docenti e non docenti in meno in 3 anni, al fatto che al Sud molte scuole elementari ormai chiudano l'attivit scolastica in mattinata''.

''Venga il Ministro - conclude Rusconi - a discutere di questi argomenti in Parlamento, sui tagli che si annunciano per la riforma delle superiori. E' una prova di democrazia, per un confronto serio, costruttivo, ma con numeri veri''.

(Sin/Pn/Adnkronos)