Taranto: sequestrato impianto termodistruzione rifiuti cimitero
Taranto: sequestrato impianto termodistruzione rifiuti cimitero

Lecce, 13 gen. - (Adnkronos) - I Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce hanno sequestrato a Taranto l'impianto di termodistruzione dei rifiuti cimiteriali che si trova all'interno proprio del camposanto del capoluogo jonico, nel quartiere Tamburi, e che e' gestito dall'Amiu, l'azienda municipalizzata di igiene urbana. Il provvedimento e' stato emesso a seguito di un controllo ambientale, effettuato dal Noe dopo diverse segnalazioni pervenute sulla puzza avvertita nella zona.

I Carabinieri hanno accertato che l'impianto era sprovvisto delle autorizzazioni provinciali al trattamento e all'incenerimento dei rifiuti e di quelle relative alle emissioni in atmosfera. Anche un locale di pertinenza del termodistruttore, utilizzato per il deposito di resti non umani derivanti dalla estumulazione delle salme, in particolare addobbi funebri e indumenti, e' stato sequestrato. Il rappresentante legale della societa' che gestisce l'impianto e' stato segnalato alla Procura della Repubblica di Taranto per ipotesi di reato che vanno dalla gestione di rifiuti pericolosi non autorizzata all'esercizio di impianto che provoca emissioni in atmosfera in assenza di autorizzazioni.

(Pas/Pn/Adnkronos)