Terrorismo: Adoc, solo Fazio si puo' pronunciare su pericolosita' body scanner
Terrorismo: Adoc, solo Fazio si puo' pronunciare su pericolosita' body scanner

Roma, 13 gen. - (Adnkronos) - Garantire l’assoluta assenza di danni alla salute e la protezione della privacy. Sono i due pilastri che l’Adoc, l'Associazione per la Difesa e Orientamento dei Consumatori, individua per l’utilizzo dei body scanner negli aeroporti. Al ministro della Salute Fazio spetta invece, per l'associazione, il compito di pronunciarsi sulla questione dei possibili danni da radiazioni. ''Solo il ministro della Salute Fazio - dichiara il presidente dell’Adoc, Carlo Pileri- pu esprimere il parere finale sulla pericolosit dei body scanner. Siamo favorevoli ad una maggiore sicurezza -spiega Pileri- ma per raggiungerla non deve essere leso il diritto alla salute''.

L'utilizzo del body scanner risulterebbe pi pericoloso per alcune categorie di passeggeri, come le donne in gravidanza, i bambini e i viaggiatori abituali. ''Pertanto -prescrive l'organizzazione- va garantito nel modo pi assoluto che l’utilizzo di tali apparecchiature non provochi alcun tipo di danno ai passeggeri''.

Anche sotto il profilo della tutela della privacy, l’utilizzo dei body scanner accende le discussioni. In America i dispositivi per il controllo elettronico sarebbero in grado di archiviare e inoltrare immagini registrate. ''E' singolare -rileva Pileri- che il Garante non abbia finora espresso alcuna posizione in merito''. Infine , conclude l'Adoc, ''crediamo che sia necessario, una volta installati i body scanner, aumentare del 30% il numero del personale di controllo e dei varchi, al fine di non rallentare le operazioni di imbarco, mantenendolo in linea con gli standard attuali''.

(Add/Ct/Adnkronos)