Musei: Cerasoli (Uil), per Brera il consiglio superiore mibac vuole vederci chiaro
Musei: Cerasoli (Uil), per Brera il consiglio superiore mibac vuole vederci chiaro

Roma, 19 gen. - (Adnkronos) - Il rilancio di Brera al centro del Consiglio Superiore del Mibac. Secondo quanto rende noto la uil Beni culturali, il Comitato tecnico scientifico ha deliberato 3 questioni importanti: formulazione di un progetto culturale complessivo adeguatamente motivato in termini storici e critici tale da poter orientare le scelte museografiche e progettuali che tenga conto di tutte le istituzioni culturali ospitate nel complesso architettonico quali la Biblioteca Braidense, l’orto Botanico, Specola e Accademia di scienze e lettere. Secondo la Uil per la Pinacoteca il progetto museologico deve prevedere per le collezioni dell’800 un itinerario tra le raccolte storiche, dai dipinti ai gessi al fine di ricomporre l’unit fisica e intellettuale, spezzata e smarrita al momento della separazione della Pinacoteca dall’Accademia. Per l’Accademia di Belle Arti urgente - sempre secondo la Uil -completare l’identificazione, l’ordinamento e la pre-catalogazione dei materiali evitando soluzioni non scientificamente garantite.

“Nella discussione che seguita -spiega Gianfranco Cerasoli, segretario generale dell Uil Beni culturali e Componente del Consiglio Superiore del Mibac- sono emerse alcune questioni che vanno segnalate per evitare che gli annunci fatti da Bondi, Gelmini, La Russa, Moratti e Resca dicano cose diverse rispetto alla realt. La Soprintendente Bandera presente alla riunione del Consiglio Superiore unitamente al Presidente dell’Accademia Mazzotta e al Presidente degli amici di Brera Aldo Bassetti, ha dichiarato che non esiste un progetto per la grande Brera ma esiste uno studio dell’architetto Bellini".

Uno studio formato da "linee guida mentre il progetto vero e proprio -continua il sindacalista- dovr essere realizzato entro 400 giorni. Rispetto all’ipotesi di trasferimento dell’Accademia nella caserma di via Mascheroni allo stesso modo -aggiunge- il Presidente Mazzotta ha dichiarato che non esiste alcun progetto poich l’immobile ancora del demanio militare. Pertanto le dichiarazioni di Resca circa la possibilit di presentare un piano di azione per Brera entro 60 giorni dovranno tener conto anche di questa realt cos come dovr dire quali sono le risorse su cui pensa di poter contare visto che nel Mibac non vi sono 56 milioni di euro per una simile iniziativa”. (segue)

(Per/Zn/Adnkronos)