Afghanistan: zafferano al posto dell'oppio, Prt italiano Herat incoraggia colture alternative
Afghanistan: zafferano al posto dell'oppio, Prt italiano Herat incoraggia colture alternative
Svolto corso per interventi ostetrici, donate anche copie del Corano a scuola religiosa

Roma, 19 gen. (Adnkronos) - Bulbi di zafferano in dono ai contadini per sostituire le colture di papaveri da oppio: una delle iniziative realizzate in questi giorni dal Prt (Provincial Reconstruction Team) a guida italiana di Herat, nell'Afghanistan occidentale. Alla “Saffron Women Cultivators Association” sono stati cos ceduti circa 1.800 chilogrammi di bulbi di zafferano, la cui coltivazione destinata a sostituire quella dell’oppio. I militari italiani in Afghanistan hanno svolto diverse altre iniziative rivolte a settori specifici dello sviluppo dell’autonomia sociale e delle istituzioni afghane.

Presso il governatorato di Herat, informa l'Esercito sul sito www.esercito.difesa.it, stata completata la ristrutturazione della “Printing press”, dei palazzi governativi della citt e dei distretti di Injil e Zenda Jan, oltre alla fornitura di attrezzature, equipaggiamenti e materiali e lo svolgimento di corsi di formazione professionale per il personale addetto agli uffici governativi. L’installazione di un sistema di videosorveglianza ha completato l’intervento.

Presso la sede del PRT, Camp “Vianini”, si svolto invece il corso di “emergenze ed interventi ostetrici” in favore delle donne delle popolazioni nomadi. Le lezioni sono state tenute dal personale sanitario del Prt in cooperazione con il responsabile della clinica ostetrica di Herat. Da registrare anche la donazione di macchine da cucire alla “Wahdat Women Union” (associazione che si occupa dell' inserimento nel mondo del lavoro di giovani vedove e studentesse). Infine stata effettuata una donazione di testi sacri del Corano presso la scuola religiosa di Herat.

(Mac/Ct/Adnkronos)