M.O.: Padre Pizzaballa, per cristiani rischi da divisioni interne e Chiesa etnica
M.O.: Padre Pizzaballa, per cristiani rischi da divisioni interne e Chiesa etnica

Citt del Vaticano, 19 gen. - (Adnkronos) - Il rischio per i cristiani del Medio Oriente deriva dalle divisioni interne alle varie confessioni cristiane e dalla trasformazione delle chiese locali in chiese etniche, cio che si identificano con un solo popolo perdendo cos di vista il messaggio universale del cattolicesimo. E' quanto spiega al Sir, l’agenzia stampa della Cei, padre Pierbattista Pizzaballa, Custode francescano di Terra Santa, in merito alla presentazione dei 'Lineamenta', il documento preparatorio del prossimo sinodo speciale per il Medio Oriente indetto da Benedetto XVI per ottobre.

Dalla lettura dei 'Lineamenta', per Pizzaballa, emerge che un “tema sensibile dei lavori sar certamente la comunione ecclesiale. Punto dolens di tutte le chiese cristiane mediorientali, infatti, sono le divisioni, diversi riti, sensibilit, con delle posizioni che non aiutano, se non la comunione, nemmeno un coordinamento maggiore. Questa sar una delle sfide principali”.

“Altri spunti importanti che potr fornire il Sinodo – ha aggiunto - l’avvertire del rischio che la Chiesa mediorientale diventi una chiesa etnica, che difende il proprio popolo, che bello e vero, ma la testimonianza deve essere quella di una Chiesa calata in una realt ebraica e musulmana quindi una chiesa forte, presente, non solo dal punto di vista della collaborazione umana, ma anche da quello religioso”. (segue)

(Fpe/Gs/Adnkronos)