M.O.: Sinodo Medio Oriente, nella regione sono rimasti 17 mln di cristiani
M.O.: Sinodo Medio Oriente, nella regione sono rimasti 17 mln di cristiani
Di questi 5 milioni sono i cattolici, ma c'e' anche emigrazione di ritorno

Citt del Vaticano, 19 gen. - (Adnkronos) - Sono rimasti circa 17 milioni di cristiani in tutto il Medio Oriente, di cui il 10% sono copti dell’Egitto, in tutto i cattolici sono 5 milioni. Dunque la diaspora cristiana prosegue a ritmi serrati con una presenza nella regione che si e' notevolmente ridotta. Tuttavia c’ anche un’emigrazione contraria, dovuta alla necessit di forza lavoro, di cristiani che affluiscono nell’area. E’ quanto si legge nei 'Lineamenta', documento preparatorio del prossimo sinodo dei vescovi sul Medio Oriente che si terr in Vaticano ad ottobre.

L'emigrazione cristiana e non cristiana si afferma nel testo, "oggi accentuata a causa del conflitto tra israeliani e palestinesi, e per la guerra in Iraq" viene analizzata anche alla luce di alcune soluzioni, seppur difficili. Tra queste i 'Lineamenta' segnalano la creazione “di un’economia che possa procurare un livello degno di vita per tutta la societ” e aiutare “i cristiani a prendere coscienza del senso della loro presenza. Ognuno annunciatore del messaggio di Cristo”. “Il modo di vivere la propria fede si riflette sull’appartenenza del cristiano alla Chiesa ed una fede profonda porta ad un’appartenenza impegnata” e non solo confessionale.

La Comunione ecclesiale, cos intesa, si manifesta attraverso "l’Eucarestia e la comunione con il vescovo di Roma". "I pastori, il clero, i ministri sono coloro che portano la responsabilit pi pesante sul piano morale e spirituale. "I fedeli – afferma il documento – si attendono da costoro una grande semplicit di vita, un vero distacco dal denaro e dalle comodit del mondo ed una purezza di costumi”. "Il Sinodo – si legge ancora - vorrebbe aiutare questo esame di coscienza sincero per scoprire i punti forti, ed incoraggiarli, e quelli deboli, per correggerli".

(Fpe/Ct/Adnkronos)