M.O.: Sinodo Medio Oriente, occupazione territori palestinesi e' ostacolo per dialogo
M.O.: Sinodo Medio Oriente, occupazione territori palestinesi e' ostacolo per dialogo

Citt del Vaticano, 19 gen. - (Adnkronos) - Nelle relazioni fra cristiani, musulmani ed ebrei esercita un peso negativo l’occupazione israeliana dei territori palestinesi. E’ quanto si legge nei “Linamenta”, il documento preparatorio del sinodo per il Medio Oriente presentato questa mattina in Vaticano. “Sul piano politico questa relazione – si afferma nel testo – ancora segnata da una situazione d’ostilit tra palestinesi e mondo arabo da un lato, e Stato d’Israele dall’altro (aggravata da concezioni religiose). Causa di questa ostilit l’occupazione da parte d’Israele dei territori palestinesi e di qualche territorio libanese e siriano”.

Se la soluzione di tale problema spetta ai capi politici, all’Onu e in generale alla comunit internazionale, si legge nei Lineamenta, “spetta a noi come cristiani – prosegue il documento – incoraggiare ogni pacifico mezzo che possa condurre alla pace attraverso la giustizia. Rientra altres nella nostra missione rammentare sempre la distinzione tra piano religioso e piano politico”.

“Sul piano religioso – si afferma ancora nel testo – le religioni sono invitate all’incontro e al dialogo e ad essere operatori di riavvicinamento tra le genti, soprattutto in tempo di crisi e di guerra”.

(Fpe/Ct/Adnkronos)