Ue: Commissione, dopo dimissioni Jeleva parlamento faccia in fretta
Ue: Commissione, dopo dimissioni Jeleva parlamento faccia in fretta

Bruxelles, 19 gen. - (Adnkronos/Aki) - Dopo le dimissioni di Rumiana Jeleva da commissario candidato, ora il Parlamento Europeo faccia in fretta per completare la procedura di audizioni. E' l'appello della Commissione Europea, e del suo presidente Jos Manuel Barroso. "Noi rispettiamo il Parlamento, esso che deve stabilire una data, noi non ne abbiamo una - ha affermato Amadeu Altafaj, uno dei portavoce dell'esecutivo Ue - ma auspichiamo che tutto si svolga al pi presto. Bisogna concludere la procedura delle audizioni al pi presto". Rispondendo ai giornalisti, Altafaj ha sottolineato che "il presidente non n contrariato n sollevato dall'accaduto, semplicemente ci tiene a che siano rispettate le regole della procedura".

La Commissione preoccupata perch il voto di fiducia alla Commissione da parte del Parlamento Europeo in plenaria, previsto per il 26 gennaio, rischia adesso di slittare vista la necessit di fare spazio per un'audizione per Kristalina Georgieva, la nuova candidata bulgara al posto di commissario al posto di Jeleva.

"Il presidente Barroso - ha spiegato ancora il portavoce - la incontrer al pi presto". Il portoghese deve infatti dare anzitutto il suo avallo formale alla nomina da parte del premier bulgaro Boyko Borisov, poi la parola passa al Parlamento Europeo. Le audizioni dei 26 commissari candidati, senza questo incidente, avrebbero dovuto concludersi oggi.

(Gdr/Gs/Adnkronos)