Ue: la bulgara Jeleva ritira candidatura a commissione (3)
Ue: la bulgara Jeleva ritira candidatura a commissione (3)

(Adnkronos/Aki) - Ieri i servizi giuridici del Parlamento Europeo a Strasburgo hanno dato un responso solo in parte positivo. Secondo tale parere, la dichiarazione d'interessi fornita a Bruxelles da Jeleva alla Commissione Europea rispetta i regolamenti. Potrebbero tuttavia esserci problemi, aggiungono i servizi, con altre dichiarazioni rese come europarlamentare tra il 2007 e il 2009 in cui negava di possedere cariche societarie. In effetti, la stessa Jeleva, ancora nel gennaio 2009 avrebbe, dicono i servizi giuridici, "firmato importanti documenti finanziari come manager della Global Consult".

Insomma, Parvanova ha almeno in parte ragione, del resto una compatta coalizione fatta dai gruppi dei Socialisti e democratici, dei Liberali e dei Verdi aveva ribadito la propria ostilit lamentando anche una presunta "incompetenza" della signora. E intanto, la scorsa settimana, lo stesso premier Borisov in un'intervista televisiva aveva avvertito che "sta alla signora Jeleva" garantire che le sue dichiarazioni siano veriterie, in caso contrario "non la sosterr", parole che lasciavano presagire uno 'scaricamento' imminente.

Intanto i media bulgari hanno gi cominciato a ipotizzare le possibili alternative. Secondo il quotidiano 'Troud' il pi gettonato sarebbe l'attuale ministro della Difesa Nikolaj Mladenov, 37 anni, gi eurodeputato tra il 2007 e il 2009, che ha partecipato a missioni in Afghanistan, Iraq e Yemen. Soprattutto, scrive il giornale, "a Bruxelles gode del sostegno sia della destra, sia della sinistra". Altro nome tirato in ballo da 'Troud' quello di Andrej Kovacev, 42 anni, capo della delegazione bulgara presso il Ppe.

(Gdr/Ct/Adnkronos)