Anno Giudiziario: Berlusconi e la barzelletta su Gesu' all'ergastolo
Anno Giudiziario: Berlusconi e la barzelletta su Gesu' all'ergastolo

Roma 29 gen. - (Adnkronos) - Nella sede della Cassazione al Palazzaccio il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi aspetta l'inizio della cerimonia di apertura dell'anno giudiziario. Con lui, nella sala Gaiallombardo ci sono i Presidenti delle Camere Renato Schifani e Ginfranco Fini, il Vice presidente del Csm Nicola Mancino e diversi alti magistrati con le toghe de' Ermellino. Per ingannare l'attesa, il premier non rinuncia a raccontare una barzelletta in temea di giustizia.

La storia vede il Signore preoccupato per la degenerazione regnante sulla terra, che lo induce a rimandare Gesu' in 'missione'. Dopo 33 anni, pero', suo figlio ancora non ritorna. Passa quache altro decennio e di Gesu' nessuna traccia.

"Dopo 100 anni - recita la barzelletta- si sente alle porte del paradiso un' imprevisto 'toc toc'. Dio apre le porte del paradiso: 'papa'' esclama Gesu'. 'Figlio mio -e' la risposta-cos'e' successo?, ti aspettavo 60 anni fa''. E Gesu' spiega:'papa', in terra e' successo di tutto, non c'e ' piu' la pena di morte e mi hanno dato l'ergastolo....'".

(Fan/Gs/Adnkronos)