Anno Giudiziario: Mancino, giustizia sia al riparo da ingerenze e intimidazioni
Anno Giudiziario: Mancino, giustizia sia al riparo da ingerenze e intimidazioni
'Salvaguardare pieno e libero svolgimento di attivita' giurisdizionale'

Roma, 29 gen. - (Adnkronos) - "Tutelare l'autonomia, l'indipendenza e la credibilit della funzione giurisdizionale, ponendola al riparo da ingerenze, condizionamenti e intimidazioni che ne possano compromettere il corretto esercizio". E' l'esigenza che sottolinea il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura Nicola Mancino, intervenendo al Palazzo di Gisutizia di Roma alla cerimonia per l'inaugurazione dell'Anno giudiziario presso la Suprema Corte di Cassazione, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che presiede anche il Csm, e di tutte le alte cariche istituzionali.

Mancino richiama "l'obbligo attribuito alla prima commissione consiliare del Csm di valutare preliminarmente la sussistenza dei requisiti di tutela dell'attivit giurisdizionale in se' e del giudice preso singolarmente. L'esercizio della giurisdizione -avverte il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura- va salvaguardato infatti da ogni forma scritta o verbale di intimidazione o di interferenza, che ne possa mettere in dubbio il suo pieno e libero svolgimento".

Per Mancino, quella introdotta dal plenum "una garanzia procedimentale che, precisando i confini degli interventi consiliari, dovrebbe essere guardata con minore ostilit sul versante politico". Invece, stigmatizza Mancino, "a volte capita che non neppure deliberata l'apertura della pratica, che il solo annuncio che se ne fatta richiesta da' luogo a polemiche molto aspre".

(Bon/Col/Adnkronos)