Anno giudiziario: Alfano, abbiamo progetto chiaro per vincere lentezza
Anno giudiziario: Alfano, abbiamo progetto chiaro per vincere lentezza
"Non ci siamo rassegnati, riforme e organizzazione miglioreranno servizio"

Roma, 29 gen. - (Adnkronos) - "Il quadro delle inefficieze e dei ritardi del sistema giudiziario , pur se con qualche timido segnale di miglioramento nel settore penale, rimane seriamente preoccupante". Lo ha detto il ministro della giustizia Angelino Alfano inaugurando l'anno Giudiziario in Cassazione.

Alfano ha ricordato che i due nemici da battere della giustizia italiana sono la lentezza e la rassegnazione, ma, ha aggiunto, "sono qui a dire che non ci siamo rassegnati e che abbiamo un progetto chiaro per vincere la lentezza". Il Guardasigilli esclude, in base al pricipio di realta' di far ricosorso a bacchette magiche che appartengono al mondo delle fiabe. "Riforme legislative e qualita' dell'organizzazione devono camminare insieme" mentre e' evidente che "una migliore organizzazione e' possibile" allo scopo di rendere "un sevizio la cui qualita' si misurda sulla pelle dei cittadini". (segue)

(Fan/Col/Adnkronos)