Anno giudiziario: Mancino, preoccupazione per vuoti di organico nelle Procure
Anno giudiziario: Mancino, preoccupazione per vuoti di organico nelle Procure
'Tendenza a preferire il settore giudicante rispetto al requirente'

Roma, 29 gen. - (Adnkronos) - "Non sottovalutiamo la preoccupazione manifestata dalle varie Procure per i vuoti di organico". E' quanto sottolinea il vicepresidente del Csm Nicola Mancino, ricordando che "la tendenza registrata negli ultimi anni quello di preferire il settore giudicante rispetto a quello requirente".

Intervenendo al Palazzo di Giustizia di Roma alla cerimonia di inaugurazione dell'Anno giudiziario presso la Suprema Corte di Cassazione, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e di tutte le alte cariche istituzionali, Mancino si chiede: "Se gli accorgimenti finora adottati, anche attraverso incentivi economici, non hanno dato i risultati auspicati e se le relative scoperture sono tendenzialmente destinate ad aumentare con i trasferimenti d'ufficio rimessi alla decisione del csm, possiamo essere ottimisti?".

Per Mancino, "l'esperienza finora fatta ha risolto solo parzialmente, molto parzialmente, il problema". Anche se il vicepresidente del Csm riconosce che "l'emendamento approvato in Commissione Giustizia della Camera dei deputati al decreto legge dello scorso dicembre un importante passo per risolvere il problema della copertura di alcune sedi disagiate". (segue)

(Bon/Gs/Adnkronos)