Giustizia: Trampus (Corte appello Trieste), principio processo breve e' da accettare
Giustizia: Trampus (Corte appello Trieste), principio processo breve e' da accettare
velocizzare definizione dei procedimenti per reati di minor allarme sociale

Trieste, 29 gen. (Adnkronos) – Rispondendo a una domanda sulla lunghezza dei processi a livello nazionale e sulla riforma della giustizia, a margine di un incontro con la stampa sull’inaugurazione dell’Anno giudiziario 2010 nel Distretto del Friuli Venezia Giulia, il presidente della Corte d’Appello di Trieste, Mario Trampus, ha detto che “il principio di per s del processo breve di tutta evidenza, da accettare: che il processo debba essere definito in termini ragionevoli, tra l’altro, conforme alle previsioni della Convenzione europea e allo stesso principio del giusto processo introdotto nella Costituzione con l’articolo 111. Il problema per quello di far funzionare il sistema in modo tale che questi termini temporali possano essere rispettati. Si tratta di adeguare la macchina, ma si tratta soprattutto di aggiornare i sistemi processuali, di velocizzarli, di razionalizzarli, altrimenti i tempi non potranno essere osservati”.

Secondo Trampus, “Bisognerebbe trovare un sistema per rendere pi veloce la definizione dei procedimenti aventi oggetto reati di minor allarme sociale”.

(Afv/Col/Adnkronos)