Regionali: Calabria, capigruppo bocciano emendamento per doppia preferenza maschile-femminile
Regionali: Calabria, capigruppo bocciano emendamento per doppia preferenza maschile-femminile

Reggio Calabria, 29 gen. - (Adnkronos) - L’emendamento presentato dall’assessore regionale della Calabria, Liliana Frasc, che prevede la facolt di esprimere una doppia preferenza di genere diverso, una al maschile e una al femminile, cos come previsto anche dalla legge elettorale della Campania, approvata dalla Corte Costituzionale, stato bocciato dalla Conferenza dei capigruppo. Si sono espressi a favore soltanto gli onorevoli Nicola Adamo e Alberto Sarra.

“La mia battaglia per favorire la presenza di donne nelle Istituzioni - ha dichiarato a margine l’assessore Frasc - non finisce qui. Ripresenter, infatti, lo stesso emendamento in Aula, chiedendo un voto formale da parte di tutti i consiglieri”.

“D’altro canto - ha aggiunto - il mio emendamento non prevede un obbligo di esprimere due preferenze, offre solo la possibilit, nel caso in cui si decida di farlo, di votare un uomo e una donna assieme. E’ una battaglia culturale che far pubblicamente, perch ritengo sia giusto che le donne calabresi sappiano chi lavora per aiutare e promuovere una loro presenza nelle Istituzioni e chi, invece, al di l delle chiacchiere, promuove solo se stesso”.

(Ink/Pn/Adnkronos)