Ricerca: Fini, fuga cervelli non ineluttabile, paese puo' attrarre intelligenze
Ricerca: Fini, fuga cervelli non ineluttabile, paese puo' attrarre intelligenze

Roma, 29 gen. - (Adnkronos) - ''L'investimento nella ricerca costituisce uno dei piu' potenti strumenti per rilanciare l'economia italiana ed europea''. Lo dice Gianfranco Fini aprendo i lavori della giornata conclusiva della XI edizione del premio Sapio per la ricerca, alla Sala della Lupa di Montecitorio. Per il presidente della Camera e' ''importante richiamare l'attenzione del paese sulle condizioni dei nostri giovani talenti, spesso costretti ad abbandonare l'Italia perche' impossibilitati a continuare le loro ricerche o a trovare un posto di lavoro''.

''Questo fenomeno, noto giornalisticamente come 'fuga dei cervelli', non puo' essere considerato ineluttabile in un paese come l'Italia e la tendenza deve essere invertita con azioni non solo tempestive ma efficaci da parte delle forze politiche, economiche e sociali. Il paese ha tutte le potenzialita' per attrarre le intelligenze'', sottolinea Fini. ''Dare ai nostri studiosi piu' brillanti la possibilita' e le opportunita' di continuare studi e ricerche nel proprio paese significa -rimarca- investire sulle nuove generazioni e permettere al sistema-Italia di vincere le sfide della globalizzazione''.

E' anche ''un modo realmente efficace di contribuire all'applicazione dell'articolo 3 della Costituzione che assegna alla Repubblica - ricorda Fini - il compito di 'rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la liberta' e l'uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del paese'. A questo nobile compito -dice Fini- siamo chiamati tutti a rispondere''.

(Leb/Pn/Adnkronos)