Sicurezza: Mantovano, pieno rispetto e gratitudine a Polizia (2)
Sicurezza: Mantovano, pieno rispetto e gratitudine a Polizia (2)

(Adnkronos) - Passando poi ai tre grandi temi in discussione, citati in precedenza dal segretario Generale del Coisp Franco Maccari, Mantovano ha iniziato dal rinnovo contrattuale, ammettendo che “ vero che c’ ritardo, ma in qualche misura esso stato concordato, perch vi stato un discorso responsabilmente accettato tra ministro e sindacati di attendere le risorse necessarie per andare oltre i 47 euro di aumento gi disponibili. Lo sforzo in atto - ha garantito il sottosegretario - ed nella direzione di cercare di superare la difficolt del reperimento delle risorse. Dal 2010 comunque riprende il turn over, e tenteremo di rimetterci in pari con l’annualit in corso, prima di affrontare il problema del pregresso”.

Quanto alla questione della razionalizzazione dei presidi, Mantovano ha dimostrato di condividerne la necessit, ma ha ricordato con grande forza che “non affatto facile come qualcuno potrebbe pensare, perch ogni volta che si mette mano ai presidi esistenti si scatenano le resistenze e le reazioni di chi vive su quel territorio”.

Infine il sottosegretario ha trattato la questione del riordino: “La difficolt maggiore - ha detto Mantovano - che c’ un unico comparto Sicurezza-Difesa. Sono due realt ciascuna con esigenze proprie, e dunque delle due l’una: o immaginiamo una separazione dei due comparti, oppure, volendo arrivare a un riordino in tempi accettabili e con i mezzi che abbiamo, dobbiamo prendere atto che questo non il riordino della Polizia di Stato, ma di tutte le Forze di Polizia. E quindi inevitabile che qualcuno ceda qualcosa”. “Tutte queste - ha concluso - sono voci impegnative, nelle quali il confronto ed il rispetto sono indispensabili, e che non ci devono vedere parti contrapposte di un tavolo, ma parti di uno stesso esercito che punti a raggiungere il risultato nella maniera migliore”.

(Ink/Pn/Adnkronos)