Torino: Cuntro' (Pd), nostri militanti sono pacifici
Torino: Cuntro' (Pd), nostri militanti sono pacifici

Torino, 29 gen. - (Adnkronos) - "Siamo sereni e tranquilli: i nostri militanti sono pacifici. Siami impegnati a vincere le elezioni e battere il centro destra con la forza elettorale". Cosi' il segretario del Pd torinese, Gioacchino Cuntro' dopo l'irruzione compiuta da un gruppo di anarchici nella sede del comitato elettorale della presidente uscente Mercedes Bresso, ricandidata per il centrosinistra. "La ricostruzione dell'accaduto sara' fatta dalle forze dell'ordine -ha precisato Cuntro'- a quanto ci e' dato sapere un paio d'ore fa un gruppo di persone e' entrato nella sede mentre altre 5 o 6 hanno bloccato l'accesso al comitato con uno striscione. In quel momento sono arrivati davanti alla sede alcuni militanti di partito per ritirare materiale elettorale e c'e' stata un po' di collutazione".

A chi gli faceva notare che alcuni dei manifestanti hanno riferito di essere stati aggrediti da esponenti del servizio d'ordine del Pd e che nel corso della collutazione sarebbe anche spuntato un manganello, Cuntro' ha replicato: "Non riteniamo che un comitato elettorale debba avere un servizio d'ordine, a noi non risulta alcun manganello, i nostri militanti girano con la tessera del Pd, non con quegli strumenti". Quanto all'ipotesi di denunciare i giovani che hanno fatto irruzione, il segretario provinciale del Pd ha aggiunto "aspettiamo di parlare con la presidente Bresso che e' fuori sede per impegni istituzionali, poi valuteremo. Comunque - ha concluso - condanniamo un atto cosi' sgradevole".

Parole di condannna sono venute anche dal responsabile organizzativo del comitato Andrea Banedino che ha aggiunto: "Il nostro auspicio e' che questa sede possa continuare ad essere un luogo in cui il personale possa lavorare senza essere sequestrato e dove ci sia spazio per il confronto e il dialogo ma nel rispetto reciproco".

(Abr/Gs/Adnkronos)