Roma: Ambulatorio Antisette, circa 500 richieste d'aiuto l'anno da capitale e Lazio
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


Roma: Ambulatorio Antisette, circa 500 richieste d'aiuto l'anno da capitale e Lazio
il responsabile Marco Strano, 1000 contatti da tutta Italia e dall'estero ma solo il 5-6% sono casi trattabili

Roma, 17 mar. - (Adnkronos) - In un periodo della loro vita in cui erano particolarmente fragili e vulnerabili si sono lasciati coinvolgere da sedicenti maghi, santoni, sette, entrando in un circolo distruttivo da cui hanno trovato il coraggio di provare ad uscire. Sono circa 500 le persone che ogni anno a Roma si rivolgono all'Ambulatorio Antisette dell'International Crime Analysis Association (Icaa) che riceve circa 1000 contatti l'anno da tutta Italia e anche dall'estero. L'arresto del sedicente 'guru' dell'associazione 'Maya', ieri a Roma per violenza sessuale e truffa aggravata, l'ultimo eclatante caso venuto alla luce di un fenomeno assolutamente variegato.

"Le persone che si rivolgono a noi - spiega all'ADNKRONOS il responsabile dell'Ambulatorio Antisette e direttore scientifico dell'Icaa Marco Strano - sono circa 1000 ogni anno non tutti per sono casi trattabili. Quelli che vengono valutati e approfonditi con un appuntamento sono circa il 5-6% e il 2-3% sono quelli che danno risultati".

La sede nella capitale e per questo "circa il 50% dei casi che trattiamo riguardano Roma e il Lazio - prosegue - Ma apriremo tra maggio e giugno altre filiali in tutta Italia con sportelli a Parma, Palermo, Lecce e Cagliari". L'ambulatorio, spiega Strano, conta su specialisti, psicologi e legali che, dopo una valutazione telefonica e su appuntamento, offrono gratuitamente consigli a chi ha richiesto aiuto. Fino a far denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine nel caso in cui si configuri un reato. (segue)

(Sci/Ct/Adnkronos)